Archivi categoria: Resoconti schematici CdA

Rendiconto informale CdA 22.7.2016

Si ricorda ai lettori che lo scopo di questi resoconti è contestualizzare le sedute e le decisioni prese dal CdA, senza alcuna pretesa di sostituzione dei verbali ufficiali che soli fanno testo ufficiale di riferimento. Si veda il disclaimer in coda al resoconto.

 

Consiglio di Amministrazione del 22/07/2016

 

Ratifica del verbale della seduta del 29/06/2016

Verbale ratificato.

Il verbale sarà consultabile on line al seguente link http://www.unica.it/pub/2/show.jsp?id=32150&iso=145&is=2

 

 

Ratifica Decreti Rettorali

Sono stati ratificati i seguenti D.R.:

  1. D.R. n. 737 del 16/06/2016 “Variazione 2016 progetto Horizon 2020”.
  2. D.R. n. 770 del 30/06/2016 “Relazione Performance 2015”.

La Relazione sulla Performance 2015 conclude il “Ciclo della Performance 2015”, ai sensi dell’art. 10, comma 1, lettera b) del D. Lgs. n. 150/2009. Tale Relazione è lo strumento attraverso il quale l’Amministrazione illustra agli stakeholder, interni ed esterni, i risultati organizzativi e individuali dell’attività svolta nel corso dell’anno precedente, con riferimento alle cinque aree strategiche individuate nel Piano 2015: didattica, ricerca, rapporti con il territorio, internazionalizzazione e organizzazione.

In virtù del principio di trasparenza, la relazione sarà pubblicata sul sito di unica, sezione “amministrazione trasparente”, non appena sottoposta all’attenzione degli Organi Accademici e validata dal Nucleo di Valutazione.

  • D.R. n. 779 del 30/06/2016 “Regolamento tasse e contributi universitari Anno Accademico 2016/ 2017”.
  1. D.R. n. 791 del 04/07/2016 “Variazione 2016 progetto HEREiAM finanziato dal MIUR”.
  2. D.R. n. 798 del 05/07/2016 “Variazione 2016 progetto “Gestione Documentale””.
  3. D.R. n. 799 del 05/07/2016 “Variazione 2016 finalizzata al trasferimento delle disponibilità residue su progetti in corso del docente Michele Marchesi e all’iscrizione a budget del progetto “Amministrazioni e Imprese Native Digitali””.
  • D.R. n. 804 del 05/07/2016 “Deposito nazionale invenzione dal titolo provvisorio “Bracciale camera d’aria per la misurazione della pressione arteriosa” – inventori UniCA: Rinaldo Vallascas, Mariangela Usai””.
  • D.R. n. 807 del 06/07/2016 “Bando per la creazione di un Elenco delle associazioni studentesche ammissibili ai contributi per iniziative ed attività culturali A.A. 2016/17””.
  1. D.R. n. 811 del 08/07/2016 “Approvazione ex art. 11, c. 2, statuto proposta master di I livello in Filmmaker A.A. 2015/2016””.

I Decreti Rettorali saranno consultabili contestualmente alla pubblicazione del verbale della presente seduta, in quanto allegati del medesimo.

 

 

 

 

Comunicazioni del Rettore

Le comunicazioni riguardano:

  • Resoconto riunione con il Ministro Giannini.

In data 20/07/2016 c’è stato un incontro a Roma cui hanno partecipato: il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Cagliari Maria del Zompo, il Governatore della Regione Autonoma della Sardegna (RAS) Francesco Pigliaru, l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della RAS Claudia Firinu, il Capo di Dipartimento del MIUR Marco Mancini e il Capo di Gabinetto del MIUR Alessandro Fusacchia.

L’incontro è stato positivo perchè il Ministro e il Dott. Mancini hanno comunicato, dati ministeriali alla mano, che l’Ateneo di Cagliari va 10 volte meglio della media nazionale. Inoltre, il Ministro, ha affermato che, in sintonia con quanto sta facendo il Governo, ci sarà una posizione politica per cui, nel nuovo decreto sul costo standard, si terrà conto sia dell’insularità periferica che della densità di popolazione.

A seguito dell’incontro, sono stati pubblicati i seguenti comunicati stampa:

In data 29/07/2016 il Magnifico Rettore ha inoltre inviato una e-mail a tutti gli utenti unica con il seguente oggetto: Grazie a tutti per il miglioramento del nostro Ateneo.

Cari tutti,

come avrete letto sul nostro sito, dalle tabelle ministeriali sul calcolo del “costo standard unitario di formazione per studente in corso” per l’anno 2016 (dati riferiti all’a.a. 2014/15) – in nostro possesso – emergono alcuni importanti segnali di miglioramento per l’Università di Cagliari. In particolare, gli indicatori del costo standard totale e degli studenti in corso registrano aumenti considerevoli, tanto da proiettarci in posizioni lusinghiere rispetto a tantissimi altri atenei d’Italia.

Alcuni di voi sono già in ferie, altri si preparano per le meritate vacanze, ma desidero ringraziare tutti per questo primo risultato notevolissimo – che è solo uno dei tasselli di un mosaico che si sta componendo e sul quale ci terremo aggiornati – merito del lavoro di tutti: ciascuno di noi ha fatto un pezzo, piccolo o grande non importa, per centrare questo importante obiettivo, forti della grande fiducia accordataci in particolare l’anno scorso dalle famiglie e dagli studenti che hanno scelto di iscriversi nella nostra Università.  A loro dobbiamo guardare con responsabilità e con orgoglio.

Con entusiasmo vorrei ringraziarvi uno per uno: continuiamo così, insieme.

Maria Del Zompo

 

  • Riunione CRUI del 21/07/2016.

La CRUI ha avviato una ricognizione sui “corsi professionalizzanti”. Nel corso dell’incontro si è stabilito che nel momento in cui ci saranno, da parte di alcuni Atenei, delle proposte, queste verranno diffuse fra tutti gli altri. Secondo il Rettore tali corsi non dovranno confondersi con i CdS triennali e dovranno essere orientati verso professioni già esistenti.

 

  • SUA-RD 2014/2016.

Il Consiglio Direttivo dell’ANVUR ha deliberato, nella riunione del 18/05/2016, che la prossima rilevazione SUA-RD sarà riferita al triennio 2014‐2016 (anziché al biennio 2014‐2015 come precedentemente annunciato).

La rilevazione avrà luogo a partire da gennaio 2017, con scadenza fissata a giugno 2017. Dal 2018, la rilevazione avrà cadenza annuale, avendo sempre come riferimento l’anno precedente a quello di rilevazione.

 

In data 04/07/2016 è stata pubblicata una versione provvisoria delle Linee guida dell’Accreditamento periodico nell’ambito del sistema AVA (Autovalutazione, Valutazione periodica, Accreditamento), insieme a una nuova formulazione dei Requisiti di Assicurazione della Qualità. L’ANVUR ha contestualmente aperto una fase di consultazione con la comunità accademica, al fine di ricevere eventuali commenti, proposte e osservazioni. I contributi ricevuti verranno presi in considerazione nel redigere la versione finale delle Linee guida, che saranno adottate nelle procedure di accreditamento periodico a partire dal 1 gennaio 2017. I documenti sono consultabili al seguente link http://www.anvur.org/index.php?option=com_content&view=article&id=1039&Itemid=703&lang=it

È stato inoltre pubblicato il bando per il reclutamento di “esperti di sistema” per le procedure connesse al sistema AVA. L’obiettivo è quello di estendere l’attuale platea di esperti della valutazione, a supporto delle attività istituzionali connesse alle visite in loco. Le domande dovranno essere presentate entro il 28 luglio.

Il bando è disponibile al seguente link:

https://www.anvur.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1059:procedura-per-l’inserimento-nell’albo-degli-esperti-di-valutazione-dell’anvur-profilo-esperti-di-sistema-per-l’assicurazione-di-qualità-istituzionale-it&catid=57:procedure-comparative-in-corso-it&Itemid=364&lang=it

 

  • UNICAcomUNICA: una giornata di incontro tra l’Università di Cagliari e il suo territorio – 30/06/2016.

L’iniziativa è andata molto bene (link http://www.unica.it/pub/7/show.jsp?id=33301&iso=96&is=7). L’anno prossimo ci si sposterà avanti di una settimana in quanto, alla data dell’evento, erano ancora in corso gli esami di maturità.

A completamento di UNICACOMUNICA2016, si è svolta, sempre in Rettorato, il giorno 26/07/2016, la cerimonia pubblica di premiazione dei migliori laureati nell’Anno accademico 2013/2014. Notizie e foto disponibili al seguente link  http://www.unica.it/pub/7/show.jsp?id=33515&iso=96&is=7

 

  • Notte dei Ricercatori 29-30 settembre 2016.

Anche quest’anno l’Università di Cagliari si apre alla città per la “Notte dei Ricercatori”, con un calendario di appuntamenti pensato per presentare alle famiglie, alle scuole e alle imprese il contributo che i Ricercatori dell’Università degli Studi di Cagliari offrono allo sviluppo della società e al miglioramento della qualità delle nostre vite.

La Notte dei Ricercatori si articolerà in due giornate, il 29 settembre a Monserrato il 30 a Cagliari nella sede del Rettorato e in via Università (nella parte antistante all’ingresso del Rettorato).

Il tema di questa nuova edizione è “Made in Science”.

 

La CRUI, in sintonia con la posizione assunta dall’EUA, esprime unanime e ferma condanna per le misure adottate dal Governo turco a seguito del tentativo di colpo di stato del 15 luglio 2016. Link http://news.unipv.it/?p=15001

 

 

Parte A

  1. Politiche sulla qualità:
  2. Riunioni con le Facoltà, i Direttori di Dipartimento e i Coordinatori di Corso di Studi

Il Magnifico Rettore riferisce in merito all’avvio del progetto di miglioramento dell’offerta formativa, finalizzato all’analisi e alla rivalutazione dell’offerta formativa del nostro Ateneo, che si inserisce nel quadro delle iniziative per l’Assicurazione della Qualità e il miglioramento continuo (anche in vista dell’accreditamento periodico cui l’Ateneo si è candidato per l’anno 2017).

Ci sono state una serie di riunioni in cui Magnifico Rettore ha illustrato le finalità e le linee generali del progetto: la rivisitazione, in chiave di miglioramento, dell’offerta formativa, che dovrà riguardare i Corsi di Studio triennali, le Lauree Magistrali e i dottorati di ricerca. L’obiettivo è quello di garantire la multidisciplinarietà dell’Ateneo, una docenza fortemente caratterizzata dalla ricerca e un sistema di forti relazioni con il contesto sociale.

  1. Sito Web – UNICA per la qualità e il miglioramento

La progettazione del nuovo portale web si inserisce in un progetto di ridefinizione dell’identità e della comunicazione on-line dell’Università degli Studi di Cagliari, quale strumento fondamentale per far conoscere ai propri utenti i servizi offerti in modo semplice e immediato. La necessità e l’urgenza dell’implementazione del nuovo portale è un obiettivo da raggiungere in tempi brevi, anche ai fini dell’accreditamento periodico della sede. Infatti, tra i requisiti di qualità della procedura di accreditamento periodico della sede e dei Corsi di Studio, è prevista la pubblicazione online dei contenuti relativi all’Ateneo, alle proprie strutture, ai Corsi di Studio e ai servizi offerti, elementi che saranno verificati, inizialmente a distanza, dai valutatori CEV.

Riguardo ai tempi, si presume che, entro il 15 settembre, l’operatore economico che si aggiudicherà la gara fornirà il progetto complessivo e grafico del portale. Dopo l’approvazione verrà realizzato un prototipo (almeno del sito www.unica.it) che, presumibilmente, entro il mese di ottobre, sarà rilasciato in ambiente di test. Nell’ambiente di test verranno effettuate le verifiche sulla fruibilità e le verifiche funzionali. Superate tali verifiche, il portale sarà gradualmente rilasciato in produzione.

  1. Modifica del Regolamento per l’istituzione ed il funzionamento del Presidio della Qualità dell’Università degli Studi di Cagliari

Si delibera la modifica dell’art. 7 (Il Consiglio) e dell’art. 13 (Modalità di funzionamento), del Regolamento per il funzionamento del Presidio della Qualità di Ateneo, emanato con  D.R. n. 208 del 12 novembre 2015.

Le modifiche riguardano l’inserimento, in seno al Consiglio, e come componenti effettivi dell’organo, dei dirigenti, attualmente coinvolti esclusivamente in funzione consultiva, dell’Ufficio Funzione AUDIT e Segreteria tecnica Presidio della Qualità, della Direzione per la Didattica e l’Orientamento e della Direzione per la Ricerca e il Territorio.

 

  1. M. 552/2016 FFO 2016 art. 5 incentivi per chiamate dirette.

Ai sensi del D.M. 552 del 6 LUGLIO 2016 – FFO 2016, si approvano le proposte di chiamata diretta per Professore Associato del Dipartimento di Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura e, per Ricercatore a tempo determinato di tipo b, del Dipartimento di Fisica. La tipologia di cofinanziamento richiesto è quella del 50%. Per l’effettiva chiamata si dovrà attendere l’approvazione del Ministero.

 

  1. I. n. 242 del 8/04/2016 “Piano straordinario docenti 1^ fascia.

Il MIUR ha pubblicato il D.I. 8 aprile 2016, n. 242, relativo al piano straordinario 2016 per la chiamata di professori di prima fascia, secondo le procedure di cui agli articoli 18, comma 1, e 29, comma 4, della legge 240/2010.

Le procedure di chiamata dovranno essere concluse entro e non oltre il mese di dicembre 2016. Al nostro Ateneo è stato attribuito 1 punto organico, di cui minino 0,20 PO da destinare alla chiamata di docenti esterni (Ordinari) ai sensi dell’art. 18, comma 4, della legge 240/2010.

Nella riunione CRUI del 23 giugno 2016 è emerso il problema relativo alla chiamata di docenti Ordinari esterni per il quale deve essere riservato il 20% delle risorse/punti organico assegnati. Il Presidente della CRUI si è impegnato a chiedere chiarimenti al MIUR e in particolare a chiedere se il rispetto della percentuale del 20% possa essere computato nella programmazione triennale.

 

  1. Criteri per l’attribuzione dei contributi premiali per finalità di ricerca da destinare ai docenti impegnati in incarichi istituzionali e in quelli correlati alle procedure della didattica con riferimento all’anno 2015.

Si tratta dei contributi di Ateneo per i docenti impegnati in incarichi istituzionali e in incarichi correlati alle procedure della didattica, finalizzati ad incrementare le disponibilità di fondi per le attività di ricerca, e sui quali il Senato Accademico ha già espresso parere favorevole nella seduta del 19 u.s.

Si precisa che:

  • in caso di incarichi multipli, si attribuisca un’unica quota corrispondente all’incarico premiato con il maggiore importo, fatta eccezione per gli incarichi contestuali a quello di componente dei gruppi di lavoro istituzionali a supporto del Rettore che saranno pertanto sommati.
  • per i componenti di Commissioni, si attribuisca la premialità a quanti abbiano assicurato la presenza ad almeno l’80% delle sedute di lavoro;
  • i docenti devono risultare attivi secondo i requisiti previsti dal bando VQR 2011-2014.

Prospetto dei contributi premiali unitari:

Incarico Contributo/Premialità

(valori in euro)

Direttore di Dipartimento 3.000,00
Presidente di Facoltà 2.500,00
Coordinatore di Corso di studio 1.750,00
Componenti della Commissione paritetica di Facoltà 1.000,00
Referenti Erasmus Facoltà 1.000,00
Componenti delle Commissioni di Autovalutazione 1.000,00
Responsabile di qualità della Facoltà 1.000,00
Coordinatore di Corso di dottorato con sede amministrativa a Cagliari 1.400,00
Direttore di Scuole di specializzazione di area medica

e umanistica

1.400,00
Componente Presidio Qualità 2.000,00
Componente Gruppo di lavoro istituzionale a supporto del Rettore 2.000,00

 

  1. Criteri di ripartizione Dotazione di funzionamento ordinario ai Dipartimenti – esercizio finanziario 2016.

I criteri di ripartizione confermano gli indirizzi e le strategie dell’Ateneo correlate, in particolare, alla qualità della ricerca. Rispetto al precedente esercizio, i criteri di ripartizione sono stati rimodulati, come segue:

  • il 50% dello stanziamento totale viene ripartito in relazione al numero dei ricercatori che abbiano due prodotti della ricerca con le caratteristiche previste dal bando VQR 2011-2014 – riferite al periodo 2012-2015;
  • il 35% dello stanziamento totale viene ripartito in relazione agli indicatori di cui al rapporto finale VQR 2004-2010, IRD 1, qualità della ricerca; IRD 2, attrazione delle risorse; IRD 3, internazionalizzazione;
  • il 5% dello stanziamento totale viene ripartito sulla base del contributo al bilancio dell’ateneo originato dall’attività conto terzi (entrate di cassa rilevate nell’anno 2015);
  • il 10% dello stanziamento totale viene ripartito sulla base delle entrate di cassa 2015 da progetti esterni internazionali, nazionali e regionali.

 

  1. Criteri e ripartizione Fondo Integrativo per la Ricerca (F.I.R.) ai Dipartimenti – Esercizio finanziario 2016.

Si deliberano i criteri di ripartizione del Fondo Integrativo per la Ricerca – FIR ai Dipartimenti per l’esercizio 2016 e 2017. Gli importi saranno attribuiti per il 50% nel corrente esercizio e per il 50% nell’esercizio 2017.

 

  1. Progetti di ricerca finanziati nell’ambito del FP7 – richiesta di deroga ai criteri di ripartizione.

È stata richiesta e approvata la deroga all’attuale regolamento sui prelievi per alcuni progetti di ricerca FP7, che erano esenti ai sensi della previgente disciplina, ma che sarebbero rientrati nella nuova avendo il CdA scelto di semplificare significativamente la norma transitoria, trattando eventuali casi particolari, come questi, quali eccezioni.

Inoltre, poiché sui progetti SIR era già prevista dal MIUR una quota per gli Atenei, anch’essi vengono esentati dal prelievo previsto dall’attuale regolamento (per evitare quindi un doppio prelievo).

 

  1. Regolamento tasse A.A. 2016/2017.

È stato acquisito, come previsto dallo Statuto, il parere del Consiglio degli Studenti in virtù del quale, delle modifiche proposte, diverse hanno determinato l’integrazione del Regolamento, alcune invece non sono state accolte in considerazione di vincoli di tipo economico. In particolare, in merito all’art. 31 (riduzione e incremento della tassazione in funzione dei crediti formativi conseguiti), si è preso l’impegno a rivedere i contenuti a brevissimo, per iniziare a ragionare su eventuali future e prossime modifiche.

 

  1. Autorizzazione gara per la fornitura di libri per la didattica e la ricerca per le biblioteche del SBA.

Autorizzato.

 

  1. Visiting professor 2017: apertura fase preliminare, budget e elementi essenziali per la selezione.

La Regione Autonoma della Sardegna ha stanziato il finanziamento per il programma Visiting Professor 2017, comunicato con nota n. 7735 del 16/06/2016. La nota precisa che il bando di selezione dovrà essere pubblicato entro il 4 novembre 2016 e le somme assegnate dovranno essere utilizzate nel rispetto dei vincoli posti dalla RAS, con delibera della Giunta regionale n. 53/69 del 20/12/2013 recante “Criteri e modalità di ripartizione del finanziamento previsto per il potenziamento dell’internazionalizzazione delle Università della Sardegna mediante l’attrazione di Professori di fama internazionale e di Visiting Professor”. Questa prevede che prevede che almeno il 40% dell’ammontare complessivo venga destinato alle visite di durata non inferiore ad un mese (visite long), il 5% alle spese inerenti la gestione e l’organizzazione del programma e la restante parte alle visite di durata non inferiore ai 6 giorni (visite short). Tutte le visite dovranno concludersi improrogabilmente entro il 31/10/2017.

 

  1. Integrazione Piano di razionalizzazione delle partecipazioni societarie sulla base delle indicazioni della Corte dei Conti – delibera 55/2016.

Sono state recepite le indicazioni della Corte dei Conti al Piano di razionalizzazione delle partecipazioni societarie.

 

 

 

Parte B

  1. Modifica art. 7 del Regolamento per l’organizzazione e il funzionamento dei Centri di Servizio.
  2. Attivazione di una selezione pubblica per il reclutamento di complessivi n. 2 Ricercatori TDa presso il Dipartimento di Scienze Mediche e di Sanità Pubblica per il settore concorsuale 06/D6 (profilo MED/26).
  3. Attivazione di una selezione pubblica per titoli e colloquio per il reclutamento di complessivi n. 2 tecnologi a tempo determinato presso il Dipartimento di Giurisprudenza.
  4. Attivazione di una selezione pubblica per titoli e colloquio per il reclutamento di complessivi n. 2 tecnologi a tempo determinato presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica.
  5. Autorizzazione per scambio contestuale di Professori Associati confermati tra Università degli Studi di Cagliari e Università Insubria Varese – art. 7 co. 3, L. n. 240/2010 come modificato dall’art. 1 co. 461, L. n. 147/2013.
  6. Proposta costituzione spin off accademico “Economix”.

Le istruzioni inserite nella parte B sono state approvate.

 

DISCLAIMER

Le informazioni contenute in questo resoconto informale sono intese per il solo uso interno dell’Ateneo Cagliaritano. Le informazioni che troverete nei resoconti NON HANNO valore di verbale e sono solo a titolo di informazione generale e di complemento di informazione. Le informazioni ufficiali alle quali fare riferimento sono UNICAMENTE quelle che saranno disponibili nei verbali ufficiali del Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Cagliari. Le informazioni e i dati contenuti nei resoconti non potranno in nessun caso essere utilizzati come riferimento per azioni contro i singoli redattori, gli organi di governo dell’Ateneo o l’Ateneo stesso.

Rendiconto schematico CdA 27.5.2016

Consiglio di Amministrazione del 27/05/2016

Ordine del Giorno

 

 

Ratifica del verbale della seduta del 05/05/2016

Verbale ratificato.

Il verbale sarà consultabile on line al seguente link http://www.unica.it/pub/2/show.jsp?id=32150&iso=145&is=2

 

 

Ratifica Decreti Rettorali

Sono stati ratificati i seguenti D.R.:

  1. D.R. n. 515 del 07/03/2016 “Bando per l’assegnazione di contributi alle associazioni studentesche Anno Accademico 2015/2016 (Budget 2015)”.
  2. D.R. n. 644 del 26/04/2016 “Autorizzazione alla spesa e stipula Convenzione Unitel Cagliari per il completamento degli insegnamenti del terzo anno del corso in Economia e Gestione Aziendale”.
  • D.R. n. 645 del 26/04/2016 “Approvazione ex art. 11, c. 2, statuto attivazione Master in Management Socio Sanitario, A.A. 2015/2016, in deroga al numero minimo di partecipanti previsto dal bando di selezione, D.R. n. 301 del 11.12.2015”.
  1. D.R. n. 646 del 26/04/2016 “Approvazione ex art. 11, c. 2, statuto modifiche proposta Master in Relazioni Industriali nel lavoro privato e pubblico – A.A. 2015/2016”.
  2. D.R. n. 662 del 05/05/2016 “autorizzazione pagamento onorari per esame pratica e deposito memoria di risposta domanda di brevetto in Russia n. 2013108961 depositata il 28 luglio 2011 a nome Università degli Studi di Cagliari e ASI Agenzia Spaziale Italiana dal titolo Process for manufacturing physical asset for civil and/or industrial facilities on moon, mars and/or asteroid”.
  3. D.R. n. 663 del 05/05/2016 “storno risorse conto terzi 2013 e 2014 da G.22.01.02.03.01 a G.22.02 01.03.03”.
  • D.R. n. 667 del 05/05/2016 “Deroga per versamento quote 12% su proventi derivanti da utilizzo spazi, Foresteria e utilizzo nome e logo”.
  • D.R. n. 672 del 12/05/2016 “Scuola estiva di preparazione ai test d’ingresso per i corsi di laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia A.A. 2016/2017. Approvazione piano formativo e piano finanziario”.
  1. D.R. n. 683 del 18/05/2016 “storno approvazione ex art. 11, c. 2, statuto attivazione Master di I livello in International Hotel Management A.A. 2015/2016, in deroga al numero minimo di partecipanti previsto dal bando di selezione, D.R. n. 445 del 08/2/2016”.
  2. D.R. n. 685 del 20/05/2016 “Variazione Bilancio 2016 – storno da G.22.01.02.03.01 a G.22.02 .. 01.03.03”.

Tale decreto è stato emanato per consentire di rendere disponibili le risorse sul Budget 2016 per mandare in pagamento l’indennità di produttività 2015 per il personale di categoria B, C, D, con la retribuzione di giugno, in considerazione del fatto che il processo di valutazione delle prestazioni del 2015 si è concluso.

  1. D.R. n. 686 del 20/05/2016 per autorizzazione espletamento procedura negoziata in economia ai sensi dell’art. 125, c. 10, lettera c) e c. 11, sul MePa, per l’affidamento, mediante Accordo Quadro con unico operatore economico, del completamento della fornitura di libri didattici e/o scientifici editi da case editrici italiane e straniere e servizi gestionali minimi connessi per le biblioteche dell’Università degli Studi di Cagliari per il 2016.
  • D.R. n. 692 del 26/05/2016 “Variazione Bilancio 2016 – storno da G.22.01.02.03.01 a G.22.02.01.03.03 per accantonamento PEO 2014”.

Tale decreto è stato emanato per consentire di rendere disponibili le risorse sul Budget 2016 per mandare in pagamento l’indennità di produttività 2015 per il personale di categoria B, C, D, con la retribuzione di giugno, in considerazione del fatto che il processo di valutazione delle prestazioni del 2015 si è concluso.

I Decreti Rettorali saranno consultabili contestualmente alla pubblicazione del verbale della presente seduta, in quanto allegati del medesimo.

 

 

Comunicazioni del Rettore

Le comunicazioni riguardano:

  • Elezioni Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari.

Per la prima volta uno studente sardo entra nel CNSU. È aumentata notevolmente la partecipazione alle elezioni, questo è un importante segnale del nostro Ateneo a livello nazionale. Notizie ai seguenti link http://www.cnsu.miur.it/ e http://www.unica.it/pub/2/show.jsp?id=32706&iso=482&is=2

  • Riunione CRUI del 26/05/2016.

Nel corso della riunione si è parlato di FFO e Piano Triennale. Il parere approvato dall’Assemblea Generale della CRUI è consultabile al seguente link http://www.crui.it/component/k2/item/2431-parere-crui-su-ffo.html

  • Questione Human Technopole.

Il Presidente della CRUI, Gaetano Manfredi, ha scritto una lettera al Presidente del Consiglio e al Ministro dell’Università. Il documento è consultabile al link http://www.crui.it/component/k2/item/2421-human-technopole-sono-la-competizione-aperta-e-la-sinergia-pubblico-privato-le-chiavi-per-il-futuro.html

  • Articolo su l’Unità del 19/05/2016, “Una moratoria per finanziare l’Università” di Manuela Ghizzoni, Deputata PD Commissione Cultura, Scienza e Istruzione. L’articolo è integralmente consultabile al seguente link http://www.manuelaghizzoni.it/wp-content/uploads/2016/05/articolo-unita.pdf
  • Il 14 giugno 2016 si terrà un incontro, presso il Ministero, con il Capo Dipartimento, Prof. Marco Mancini, e il Direttore Livon, sul tema “insularità Sardegna/FFO 2016”.
  • In data 19/05/2016 si è insediato il Comitato di Indirizzo per lo sviluppo del nuovo portale di Ateneo, che dovrà fornire indicazioni sulla “mappa concettuale del sito”, ossia sull’architettura del medesimo.
  • È stato realizzato uno strumento che consentirà di avere il quadro complessivo dell’offerta didattica erogata in un dato Anno Accademico. Interrogando tale sistema, si potranno acquisire informazioni dettagliate per Settore Scientifico Disciplinare, Docente, carico didattico, etc. L’utilizzo di questo modello consentirà di valutare la sostenibilità nel tempo dei Corsi di Studio del nostro Ateneo.
  • Documenti strategici di Ateneo.

Al fine di accrescere l’efficacia del ciclo di programmazione e assicurare una maggiore coerenza interna tra la fase di programmazione strategica, di competenza degli organi di governo, e la fase di pianificazione gestionale e operativa, di competenza delle strutture amministrative, in un’ottica di miglioramento continuo, per il prossimo ciclo di programmazione del 2017, l’Ateneo adotterà il modello di proposto dall’Università di Torino, con un unico documento di programmazione. Quest’ultimo si articolerà in quattro sezioni: 1) Piano Strategico 2017-2021; 2) Piano Triennale (L. 43/2005); 3) Documento sulla politica della qualità di Ateneo (D. lgs. 19/2012); 4) Piano Integrato 2016 (D. lgs. 150/2009 e Linee guida ANVUR 2015).

Il documento di Programmazione Integrata 2016 dovrà essere approvato nel mese di dicembre 2016.

 

 

 

 

Parte A

  1. Politiche sulla Qualità: azioni ed interventi sulle strutture didattiche (aule) anche in un ottica di miglioramenti per l’accreditamento periodico della sede – Approvazione piano e autorizzazione della spesa.

In relazione all’esigenza di migliorare la situazione delle aule e delle strutture per la didattica, il Magnifico Rettore e il Direttore Generale hanno condiviso di realizzare un piano di miglioramento. da realizzare gradualmente, con particolare riferimento al traguardo dell’accreditamento periodico, cui l’Ateneo si è candidato per il 2017. È stato quindi costituito un gruppo di lavoro composto dal Direttore Generale e dai Dirigenti: Ing. Pillai (Opere Pubbliche), Ing. Vargiu (Servizio Prevenzione e Protezione), Dott. Melis (Reti e i Servizi Informatici), Dott.ssa Locci (Didattica e Orientamento), Dott. Cherchi (Acquisti, Appalti e Contratti) e Dott.ssa Negrini (Audit e Segreteria Tecnica del PQA).

L’obiettivo ha per oggetto l’individuazione, la pianificazione e la realizzazione (tenuto conto dei tempi previsti dalla normativa in materia di contrattualistica pubblica e del budget a disposizione) di azioni di razionalizzazione, interventi manutentivi essenziali e acquisizioni di beni e servizi per la dotazione standard delle aule dell’Ateneo, per il miglioramento continuo, anche finalizzato ai processi di accreditamento della sede. Le attività previste riguardano: a) stesura del piano generale di attività; b) mappatura, informatizzazione, identificazione delle aule (piano di informatizzazione delle gestione delle aule, con cartellonistica adeguata per una più rapida individuazione da parte dell’utenza); c) miglioramento degli aspetti relativi alla sicurezza; d) interventi per l’acquisizione dei beni e dei servizi di dotazione standard; e) interventi di manutenzione essenziali (strutture e impianti).

In particolare, per quanto riguarda le aule, l’obiettivo è quello dell’ottimizzazione e della razionalizzazione nell’utilizzo delle stesse. A tal fine, è in corso di sperimentazione l’utilizzo dell’applicativo Univesity Planner (UPlan) a cura della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche (progetto pilota).

La generazione del calendario lezioni attraverso UPlan richiede la presenza in applicativo di: 1) attività formative offerte nell’A.A. 2016/2017 per ciascun Corso di Studio, con l’indicazione dell’esatto numero di ore di attività frontale da erogare; 2) aule utilizzabili a livello di Ateneo. La prima informazione sarà resa disponibile con l’esportazione dell’offerta didattica in Esse3/UPlan. Per quanto riguarda le aule, la Direzione Reti e Servizi Informatici e la Direzione Didattica Orientamento – una volta conclusa la rilevazione e la denominazione ex novo delle stesse – procederanno al caricamento dei relativi dati in UPlan, avvalendosi eventualmente di studenti collaboratori.

Il successivo utilizzo di UPlan da parte di altre Strutture di raccordo che ne facciano eventualmente richiesta, sarà condizionato dagli esiti della sperimentazione sulla Facoltà campione e dall’analisi concernente le caratteristiche/potenzialità dell’applicativo in relazione anche agli interventi migliorativi annunciati dal CINECA.

 

  1. Programmazione e reclutamento del personale Docente e Ricercatori TDB anno 2016.

Nella seduta del 5 maggio 2016 il CdA ha approvato l’assegnazione dei Punti Organico ai Dipartimenti. In particolare, degli 8 PO destinati alla concorsualità per Ordinari e Associati: 2,10 PO, rientrano nella disponibilità del Rettore per la chiamata di n. 3 Associati esterni; i restanti 5,9 PO, invece, sono stati ripartiti, sulla base di parametri di premialità e depauperamento, ai Dipartimenti.

Oltre ai posti di Professore Ordinario e Associato, a ciascun Dipartimento è stato inoltre assegnato un posto da Ricercatore a Tempo Feterminato di tipologia B).

Sulla base delle assegnazioni, i Dipartimenti hanno quindi deliberato le richieste di posti di Professore Ordinario, Associato e Ricercatore a Tempo Determinato di tipologia B).

Sulla base delle richieste formulate dai Dipartimenti, anche con riferimento al carico didattico e alle esigenze scientifiche riferite ai Settori Scientifico Disciplinari indicati nelle richieste stesse, si propone di attivare le procedure di chiamata. In particolare, si dà mandato al Rettore affinché i bandi per le procedure di chiamata selettiva dei Professori Ordinari e Associati e per il reclutamento dei Ricercatori TD di tipologia B) siano pubblicati nel mese di giugno 2016, mentre le procedure di chiamata valutativa dei Professori Ordinari e Associati siano avviate nel mese di ottobre 2016.

Rispetto alla tabella presentata nel corso della precedente seduta del CdA, il Rettore fa notare che l’assegnazione al Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche è stata corretta a 0,30 PO, perché dopo aver effettuato gli arrotondamenti, per mero errore materiale, era stato riportato 0,40 PO.

 

  1. Programmazione e reclutamento personale Tecnico Amministrativo anno 2016.

Nelle sedute del mese di aprile 2016 il SA e il CdA hanno deliberato le modalità di utilizzo dei Punti Organico residui relativi agli anni 2012-2013-2014, considerato che il MIUR (prot. n. 3672 del 15 marzo 2016) in tema di reclutamento per l’anno 2016, aveva invitato gli Atenei a confermare o rimodulare i Punti Organico residui delle programmazioni precedenti. A fronte di una disponibilità residua di 16,97 P.O., a causa delle limitate risorse finanziarie dell’Ateneo, gli Organi di Ateneo avevano deliberato l’utilizzo di soli 11,80 PO residui, per i quali è presente la disponibilità nel budget 2016.

Nella ripartizione fra le varie categorie di personale, sono stati attribuiti, per la concorsualità e le assunzioni del Personale Tecnico Amministrativo, 2,30 Punti Organico, che dovranno essere utilizzati non oltre il 31.12.2016.

I fabbisogni di personale e le modalità di reclutamento proposte riguardano:

POSTI

 

Consumo PO Modalità di reclutamento
N.3 posti di tecnici Cat. D, Area Tecnico Scientifica per le esigenze dei Laboratori Caesar (n.1 biologo, n,1 fisico; n.1 chimico) 0,90 Concorsi da espletare
N.1 posto di amministrativo Cat. C, Area amm.va per le esigenze connesse alla internazionalizzazione degli studenti e dei neo laureati e della didattica 0,25 Chiamata da graduatoria DDG 464 del 18.12.15 – codice selezione

C /Internazionale

N.1 posto di amministrativo Cat. D, Area amm.va, per le esigenze della DAAC in materia di gare e appalti

 

0,30 Chiamata da graduatoria DDG 320 del 31.07.14 – codice selezione D/Appalti
N.1 posto di amministrativo Cat. D, Area amm.va, Avvocato per le esigenze dell’ufficio legale della Direzione Generale 0,30 Concorso da espletare
N.1 posto di amministrativo Cat. C, Area amm.va per le esigenze della Direzione Opere Pubbliche

 

0,25 Chiamata da graduatoria DDG 447 del 1.12.14 –codice selezione C/Centrale
N.1 posto di tecnico di Cat. C, Area elaborazione dati, per le esigenze della DRSI

 

0.25 Chiamata da graduatoria DD 205 del 16.12.08 –codice selezione

C/ Tecnico direzione reti

TOTALE

 

2,25  

Il Rettore fa presente che il consumo di Punti Organico previsto è meramente indicativo in quanto dovrà essere valutato il consumo effettivo in caso di vincita del concorso da parte di personale strutturato; in tal caso il consumo di PO è pari alla differenza fra ruolo ricoperto e nuovo ruolo.

Il CdA approva la proposta di programmazione per le assunzioni del personale Tecnico Amministrativo 2016.

 

  1. Richiesta proroga contratto Ricercatore TDA Dott. Giorgio Pia – Ottemperanza sentenza TAR Sardegna n. 377/2016.

Nella seduta del 29/10/2015 il CdA, sulla base delle disponibilità finanziarie nel budget dell’Ateneo, aveva deliberato di approvare le proroghe di 21 contratti triennali da Ricercatore a Tempo Determinato di tipologia A), dei 39 originariamente finanziati dalla RAS con fondi POR FSE 2007/2013 nell’ambito del progetto “assegni di ricerca”.

A seguito di ciò, il Dott. Giorgio Pia, Ricercatore TDA cui non è stata concessa la proroga, ha presentato ricorso. Il TAR Sardegna, con la sentenza n. 377/2016, ha annullato la suddetta deliberazione del CdA perché carente di motivazione. Pertanto, si pone la necessità di rinnovare la succitata delibera del 29/10/2015 specificando meglio le motivazioni alla base di questa. Infatti, se il Consiglio avesse approvato la proroga del contratto del Dott. Pia, e non quello del Dott. Scotho del Dott. Tropeano, i rispettivi Settori Scientifico Disciplinari si sarebbero trovati in sofferenza perché potevano contare a solamente su un Professore Associato. Eventualità non verificatasi invece con la mancata proroga del Dott. Pia, perché, già in partenza, il Settore Scientifico Disciplinare risultava coperto da tre Docenti di ruolo e da un Ricercatore TDA, a cui si sarebbe comunque aggiunto entro l’anno un ulteriore ricercatore TDB con contratto triennale.

 

  1. Fondi per il sostegno dei giovani: ripartizione fondi assegnazione Esercizio 2015 ex D.M. n. 976/2014, art. 2.

L’Ateneo è risultato beneficiario della somma di Euro 126.383,00 a seguito della ripartizione ministeriale del finanziamento di cui all’art. 2 del D.M. n. 976/2014 Fondo per il sostegno dei giovani, finalizzato ad incentivare le attività di tutorato e di recupero scolastico. Detti Fondi sono destinati all’erogazione di risorse – sotto forma di assegni – agli studenti capaci e meritevoli che verranno chiamati mediante selezione a svolgere attività didattiche integrative, di tutorato, propedeutiche e di recupero. Per i criteri di ripartizione dei fondi fra le Facoltà si propone di utilizzare gli stessi adottati negli anni precedenti.

Una quota pari al 10% del monte ore totale, ripartito tra le Facoltà, sarà destinato per le varie attività di Orientamento e di promozione dell’Ateneo organizzate in Rettorato.

Sarà cura di ciascuna Facoltà, sulla base del monte ore disponibile, determinare a quali Corsi di Studio destinare i tutori (anche in base alla numerosità degli studenti, alla situazione della docenza disponibile e alla qualificazione degli insegnamenti – di base e caratterizzanti), ed emanare i relativi bandi di selezione.

 

  1. M. n. 976 del 29/12/2014 – Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilità degli studenti, art. 3 – Aree disciplinari di particolare interesse comunitario.

Il D.M. n. 976 del 29/12/2014, all’art. 3 “Aree disciplinari di particolare interesse comunitario e Piano lauree scientifiche”, prevede che, annualmente, il MIUR determini il contributo ripartito tra le Università statali, in proporzione alla media tra il numero degli studenti iscritti al secondo anno che hanno acquisito almeno 30 CFU e il numero di laureati entro il primo anno oltre la durata normale del corso, nei Corsi di Laurea afferenti alle Classi L-27 (Scienze e tecnologie chimiche), L-30 (Scienze e tecnologie fisiche), L-35 (Scienze matematiche), L-41 (Statistica), L-34 (Scienze Geologiche), L-8 (Ingegneria dell’informazione), L-9 (Ingegneria industriale), L-31 (Scienze e tecnologie informatiche), L-7 (Ingegneria civile e ambientale).

Ciascun Ateneo determina poi, in seguito, i criteri e le modalità di supporto ed incentivazione rivolte ai propri studenti. In particolare si ricorda che, con riferimento alla prima assegnazione, relativa all’esercizio 2014, il nostro Ateneo ha scelto, quale tipologia di incentivi erogabili, il rimborso tasse, per motivi di semplificazione gestionale e per lasciare agli studenti piena autonomia nella scelta delle modalità di spendita delle risorse di cui risultano beneficiari. Si delibera quindi di ripartire l’assegnazione per l’anno 2015, pari a Euro 38.321,00, secondo i medesimi criteri ministeriali impiegati per l’attribuzione delle risorse agli Atenei.

 

  1. Abbandono brevetti COSMIC e cessione gratuita agli inventori.

Si delibera di autorizzare l’abbandono anticipato, con annessa cessione gratuita agli inventori di Unica, delle famiglie di brevetto denominate brevetti COSMIC:

  • COSMIC 1 “Procedimento di fabbricazione di elementi per le strutture abitative e/o industriali sul suolo lunare e/o marziano”
  • COSMIC 2 “Procedimento per l’ottenimento di prodotti utili al sostentamento di missioni spaziali sul suolo marziano mediante l’utilizzo di risorse reperibili in situ”.

 

  1. Variazioni di budget economico (finanziamento progetto di ricerca “Horizon 2020” del Dipartimento di Giurisprudenza).

Si delibera di autorizzare le variazioni di budget economico che determinano maggiori proventi vincolati alla realizzazione del progetto “Horizon 2020” per Euro 889.330,00.

 

  1. Attivazione 2° anno VIII ciclo e 1° anno IX ciclo Scuola di specializzazione in Beni Archeologici (D.M. 31/01/2006) – A.A. 2016/2017 – Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio.

Si delibera di:

  • attivare, per l’A.A. 2016/2017, il 2° anno del VIII ciclo e 1° anno IX ciclo della Scuola di specializzazione in Beni Archeologici;
  • consentire l’accesso alla prova di ammissione ai laureandi della sessione autunnale di ottobre e novembre 2016 (conseguimento titolo entro il 30/11/2016) secondo quanto approvato dal Consiglio della Scuola in Beni Archeologici in data 20/01/2016;
  • approvare i criteri di accesso e di valutazione dei titoli per la selezione in funzione della partecipazione alla prova dei laureandi secondo quanto approvato dal Consiglio della Scuola nella seduta del 20/01/2016;
  • di approvare il Piano Finanziario approvato in data 20/01/2016 dal Consiglio della Scuola.

 

 

  1. “Avviso per la presentazione di progetti di ricerca nell’Università di Cagliari” in attuazione della Convenzione triennale tra la Fondazoine di Sardegna e gli Atenei Sardi siglata il 12/06/2015.

Si delibera di esprimere parere favorevole sulla bozza di “Avviso per la presentazione di progetti di ricerca nell’Università di Cagliari” e di approvare la ripartizione delle risorse fra le aree, alle procedure e ai criteri individuati per la fase preselettiva e per la valutazione dei progetti. Si delibera altresì di dare mandato al Rettore, nell’eventualità si dovessero rendere disponibili ulteriori finanziamenti da destinare all’integrazione del budget attuale,  di ripartire le quote alle singole aree mantenendo le medesime proporzioni

 

 

Parte B

  1. Attestazioni ProPer – verifiche anno 2015.
  2. Regolamento per il reclutamento dei tecnologi a tempo determinato ai sensi dell’art. 24 bis della Legge 30/12/2010 n. 240.
  3. Modifiche all’art. 12 del Regolamento per l’assunzione di Ricercatori a Tempo Determinato.
  4. Parere ai sensi dell’art. 13, comma 1 lettera g) dello Statuto sul Regolamento del Sistema Bibliotecario di Ateneo.
  5. Convenzione di collaborazione per attività di formazione e ricerca scientifica nell’ambito del Corso di Dottorato di Ricerca in Scienze e Tecnologie della Terra e dell’Ambiente dell’Università degli Studi di Cagliari – cicli XXIX, XXX, XXXI e XXXII.
  6. Proposte di modifica dello Statuto del “Consorzio Interuniversitario di Economia Manageriale” (CUEIM).
  7. Proposta di modifica alla Convenzione di adesione al Centro Interuniversitario di ricerca ARETAI.
  8. Proposta di concessione dei diritti sull’innovazione brevettabile dal titolo provvisorio “Valutazione quantitativa della sensibilità gustativa tramite elettrodo conformabile per la misura di biopotenziali generati dalle cellule gustative della lingua umana” e relativo deposito di domanda di brevetto. Inventori: Iole Tomassini Barbarossa, Annalisa Bonfiglio, Danilo Pani, Roberto Massimo Crnjair, Giorgia Sollai, Melania Melis, Piero Cosseddu.
  9. Proposta costituzione spin off accademico “ECONOMIX”. Pratica sospesa
  10. Anno Accademico 2014/2015 – Borse per i laureati in corso.
  11. Anno Accademico 2014/2015 – Migliori laureati per Facoltà.
  12. Richiesta autorizzazione all’utilizzo della disponibilità di budget per l’importo superiore a Euro 000,00

Le istruzioni inseirte nella parte B sono state approvate, ad eccezione della pratica n. 19 che è stata sospesa.

 

Resoconto schematico CdA 13.4.2016

Consiglio di Amministrazione del 13/04/2016
Ordine del Giorno

Ratifica del verbale della seduta del 25/02/2016.
Verbale ratificato.
Il verbale sarà consultabile on line al seguente link http://www.unica.it/pub/2/show.jsp?id=32150&iso=145&is=2

Ratifica Decreti Rettorali
Sono stati ratificati i seguenti D.R.:
I. D.R. n. 629 del 02/04/2015 “Modifica Ordinamenti didattici Scuole di Specializzazione Area Sanitaria”.
II. D.R. n. 495 del 29/02/2016 “Autorizzazione spesa servizio smaltimento rifiuti speciali per il periodo marzo/luglio 2016”.
III. D.R. n. 518 del 09/03/2016 “Approvazione ex art. 11, c. 2, Statuto modifica denominazione Master di II livello in Business intelligence e sistemi di supporto alle decisioni – A.A. 2015/2016 e approvazione accordo agenzia regionale per il lavoro – Università degli Studi di Cagliari”.
IV. D.R. n. 535 del 09/03/2016 “Attribuzione compenso incentivante a beneficio dei docenti dell’Ateneo che, nel corso dell’A.A. 2014/2015, hanno impartito l’insegnamento in lingua inglese”.
V. D.R. n. 539 del 09/03/2016 “Approvazione della proposta di proroga annuale del contratto del Dott. Daniele Chiriu, ricercatore a tempo determinato di tipologia a), in scadenza il 19 marzo 2016”.
VI. D.R. n. 546 del 10/03/2016 “Autorizzazione pagamento onorari per esame pratica e deposito memoria di risposta domanda di brevetto europeo n. 11754738 inventore Prof. Giacomo Cao et al., a titolarità Unica e A.S.I. Agenzia Spaziale Italiana”.
VII. D.R. n. 553 del 11/03/2016 “RAD 2016/2017 – Adeguamento ordinamenti didattici a seguito delle osservazioni del CUN”.
VIII. D.R. n. 557 del 14/03/ 2016 “Autorizzazione iscrizione a budget dei proventi della Convenzione RAS – ORD/DISSI utilizzo budget per stipula della convenzione tra Unitel Cagliari e ORD-DISSI”.
IX. D.R. n. 558 del 15/03/2016 “Indizione delle elezioni delle rappresentanze studentesche nel Consiglio di Amministrazione, nel Senato Accademico e nel Comitato per lo Sport Universitario (CUS) Biennio 2016-2018”.
X. D.R. n. 559 del 15/03/2016 “indizione delle elezioni delle rappresentanze studentesche nel Consiglio della Facoltà e nei Consigli di Corso di Studio/Classe Biennio 2016-2018. Facoltà di Biologia e Farmacia”.
XI. D.R. n. 560 del 15/03/2016 “Indizione delle elezioni delle rappresentanze studentesche nel Consiglio della Facoltà e nei Consigli di Corso di Studio/Classe Biennio 2016-2018. Facoltà di Ingegneria e Architettura”.
XII. D.R. n. 561 del 15/03/2016 “Indizione delle elezioni delle rappresentanze studentesche nel Consiglio della Facoltà e nei Consigli di Corso di Studio/Classe Biennio 2016-2018. Facoltà di Medicina e Chirurgia”
XIII. D.R. n. 562 del 15/03/2016 “Indizione delle elezioni delle rappresentanze studentesche nel Consiglio della Facoltà e nei Consigli di Corso di Studio/Classe Biennio 2016-2018. Facoltà di Scienze”.
XIV. D.R. n. 563 del 15/03/2016 “Indizione delle elezioni delle rappresentanze studentesche nel Consiglio della Facoltà e nei Consigli di Corso di Studio/Classe Biennio 2016-2018. Facoltà di Scienze Economiche Giuridiche e Politiche”.
XV. D.R. n. 564 del 15/03/2016 “Indizione delle elezioni delle rappresentanze studentesche nel Consiglio della Facoltà e nei Consigli di Corso di Studio/Classe Biennio 2016-2018. Facoltà di Studi Umanistici”.
XVI. D.R. n. 584 del 22/03/2016 “Offerta Formativa 2016/2017 -Potenziale formativo dei corsi ad accesso programmato nazionale ai sensi della L. 264/1992”.
XVII. D.R. n. 594 del 24/03/2016 “Approvazione Relazione Piano razionalizzazione partecipazioni societarie”.
I Decreti Rettorali saranno consultabili contestualmente alla pubblicazione del verbale della corrente seduta, in quanto allegati del medesimo.

 

Comunicazioni del Rettore
Le comunicazioni riguardano:
Incontro del 10 marzo 2016 tra il Ministro Giannini, il Presidente Pigliaru e i Rettori delle Università degli Studi di Cagliari e Sassari.
In data venerdì 11 marzo è stata inviata a tutti gli utenti unica il comunicato stampa dell’Ateneo e della Regione. La notizia è consultabile al link http://www.unica.it/pub/7/show.jsp?id=32664&iso=96&is=7
Comunicato stampa dell’ateneo
“Si è trattato di un incontro molto cordiale: siamo molto soddisfatti che sia stato preso l’impegno a considerare l’insularità e la densità di popolazione come fattori territoriali che danneggiano le Università sarde nel calcolo del Costo Standard Studente e, quindi, a rivalutare questi parametri per garantire un riequilibrio delle risorse assegnate ai nostri Atenei”. Così il Rettore dell’Università di Cagliari, Maria Del Zompo, commenta l’esito dell’incontro di questa mattina con il Ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, insieme al Rettore di Sassari, Massimo Carpinelli, al Presidente della Regione Francesco Pigliaru e all’assessore regionale all’Istruzione, Claudia Firino. Era un impegno, quello di battersi per la modifica dei criteri ministeriali, preso con tutto l’Ateneo durante la campagna elettorale dalla prof.ssa Del Zompo.
“E’ la prima volta che questo accade – prosegue la prof.ssa Del Zompo – ed è una peculiarità che sarà inserita anche tra i parametri futuri. Un ringraziamento al Presidente Pigliaru che ha mantenuto l’impegno assunto durante la seduta congiunta del Senato accademico e del Consiglio di amministrazione dell’Ateneo”.

Comunicato stampa della Regione
Il presidente della Regione Francesco Pigliaru e l’assessore della Pubblica Istruzione Claudia Firino hanno incontrato nel primo pomeriggio a Roma la ministra dell’Istruzione, Università e Ricerca Stefania Giannini, assieme ai rettori delle Università di Cagliari, Maria del Zompo, e Sassari, Massimo Carpinelli. In discussione, al Ministero di Viale Trastevere, le problematiche delle Università isolane legate all’utilizzo dei costi standard ai fini della determinazione del finanziamento statale. “Abbiamo sottolineato che c’è un caso specifico, in Sardegna, legato all’insularità e alla bassa densità di popolazione. L’attuale metodo di valutazione è tarato a livello nazionale e non tiene conto delle dimensioni del bacino di attrattività degli studenti che di fatto penalizza la Sardegna”, ha dichiarato Pigliaru chiedendo alla Ministra la revisione dell’attuale disegno di sanzioni e premi. “La Ministra ha riconosciuto il caso specifico della Sardegna e si è impegnata a prevedere apposite modifiche perequative all’attuale sistema già per il 2016, mentre per gli anni successivi c’è l’impegno a riconoscere a livello strutturale la discriminante dell’insularità, legata alla bassa densità di popolazione tipica della Sardegna. Attendiamo nei prossimi giorni la proposta con la quantificazione della perequazione, che valuteremo con attenzione”.
In ragione dell’insularità, della bassa densità di popolazione e dell’alto tasso di abbandono scolastico, infatti, la Sardegna ha un bacino di studenti universitari inferiore di circa il 50% rispetto a un ateneo del Nord Italia. Ciò significa che gli atenei sardi non giocano in condizioni di pari opportunità con gli altri, per ragioni che nulla hanno a che fare con le performance dell’Università.

“La Sardegna sta puntando sull’istruzione e sull’innalzamento del numero dei laureati, non si può permettere di perdere finanziamenti su un settore così sensibile e strategico. Non va bene prevedere un sistema univoco, in condizioni differenti: l’universitario regolare dovrebbe pesare maggiormente dove è più difficile attrarre studenti”, ha dichiarato l’assessore Claudia Firino, che ha inoltre sottolineato l’importanza di avere certezze sui finanziamenti statali alle borse di studio attualmente in calo, imprescindibili per potenziare gli Atenei sardi. La titolare della Pubblica Istruzione ha concluso avanzando l’esigenza di prevedere modifiche ai parametri Isee e Ispe che incidono sull’efficacia delle misure del Diritto allo studio.
Il sistema dei parametri legati al “costo standard di formazione per studente in corso”, come definito nel Decreto n. 893 del 2014, attualmente incide per il 25% nella definizione dell’assegnazione del fondo statale ordinario e ha già determinato una significativa diminuzione dei fondi per le Università sarde.

− Giornata del 21 marzo per una nuova Primavera delle Università Italiane.
È stato un evento molto importante, un grande momento di partecipazione dell’Ateneo e della Città. Le notizie e la galleria fotografica sono consultabili al link http://www.unica.it/pub/7/show.jsp?id=32385&iso=96&is=7

Approvazione, dall’Assemblea CRUI, della mozione sulle scuole di specializzazione di area sanitaria.
La mozione, approvata in data 17 marzo 2016, è integralmente consultabile al seguente link https://www.crui.it/images/documenti/2016/Mozione_Assemblea__CRUI_17mar2016.pdf

Quadro VQR.
Il Magnifico Rettore ha illustrato il quadro della VQR nel nostro Ateneo che non può ancora essere considerato finale in quanto c’è stata la proroga concessa dall’ANVUR, a seguito della quale alcuni docenti hanno presentato i propri prodotti. La CRUI vorrebbe un incontro con l’ANVUR per avere contezza dei nuovi criteri, al fine di creare un sistema di collaborazione verso il miglioramento del sistema.

Istituzione dell’anno gramsciano 22 gennaio-27 aprile 2016 (rif. Delibera RAS 3/10 del 19.01.2016 https://www.regione.sardegna.it/documenti/1_73_20160122102108.pdf)
Il 30 marzo 2016 c’è stato l’insediamento del Comitato per l’anno gramsciano, presieduto dall’Assessore alla Cultura Claudia Firino e composto dalle Associazioni gramsciane, dalla Fondazione Banco di Sardegna, dai Comuni di Ales, Cagliari, Ghilarza e Santulussurgiu, dall’Università degli Studi di Cagliari (Prof.ssa Patrizia Manduchi) e dall’Università degli Studi di Sassari (Prof. Francesco Soddu).
La finalità di questo Comitato è quella di definire e concordare una programmazione condivisa di progetti già avviati o da avviare nell’ambito delle celebrazioni del 125° della nascita e del 80° della morte di Antonio Gramsci.
Il nostro Ateneo ha presentato un progetto.

“Fondazione Maria Carta”, il referente di Ateneo è il Prof. Ignazio Macchiarella.
La “Fondazione Maria Carta”, costituita nel 2002, oltre a promuovere studi e ricerche sull’attività artistica della famosa musicista, si propone di “Studiare il canto popolare della Sardegna e delle sue relazioni con la crescita civile e culturale dell’Isola, …”.
Le due Università sarde fanno parte del Consiglio di Amministrazione il quale, nell’ultima riunione, ha programmato le attività per il prossimo anno. Fra queste, la realizzazione di “conferenze concerto”, da svolgere presso altre università italiane oppure presso “circoli sardi” in Italia e all’estero. In questo ambito, il nostro Ateneo parteciperà gestendo i contatti con le Università (contatti già avviati con Pavia/Cremona, Firenze e Roma-La Sapienza), curando l’aspetto della divulgazione scientifica, presentando un quadro delle forme e dei significati del far musica oggi in Sardegna basato sulla propria attività di ricerca. La nostra Università, inoltre, potrà partecipare curando la parte scientifica, in particolare elaborando dei progetti di ricerca congiunti in vista di prossimi bandi di finanziamento europei.

Progetto per la costituzione della Rete delle Università per la Sostenibilità (RUS).
La RUS, formalmente istituita a luglio 2015 presso la CRUI, è il network delle Università italiane che lavorano e vogliono impegnarsi sui temi della sostenibilità ambientale e della responsabilità sociale. La finalità principale della rete è la diffusione della cultura e della pratica della sostenibilità, in modo da rafforzare la riconoscibilità dell’esperienza italiana a livello internazionale e di incrementare le ricadute positive in termini ambientali, etici e sociali delle azioni poste in essere dai membri della rete.
L’Ateneo intende aderire al progetto proposto dall’Università Ca Foscari e sostenuto dalla CRUI, e nominare, per il nostro Ateneo, il Prof. Italo Meloni come referente del progetto.

Stipula del Protocollo d’intesa tra l’Università degli Studi di Cagliari e l’Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell’Informazione ISCOM (organo tecnico-scientifico del Ministero dello Sviluppo Economico).
La finalità del Protocollo è quella di facilitare i rapporti di reciproca collaborazione attraverso le rispettive strutture per individuare ed attivare programmi congiunti di ricerca e formazione, in particolare nel campo delle telecomunicazioni, dell’informatica, della chimica, della fisica, dell’elettronica. La collaborazione prevede altresì l’attivazione di borse di studio, stage e tirocini e scambi di ricercatori da regolare sulla base delle norme vigenti.
I referenti scientifici del Protocollo sono: la Prof.ssa Maria Francesca Casula, per il nostro Ateneo, e la Dott.ssa Anna Stefania Michelangeli per ISCOM.

Evento “UniCa & Imprese” 21-22 giugno 2016 Caesar’s Hotel.
Con tale evento ci si propone di: far conoscere i nostri ricercatori; illustrare le nostre ricerche come possibile occasione di innovazione per le imprese del territorio; illustrare i servizi di supporto al contatto Università – Imprese offerti dall’Ateneo (Industrial Liaison Office, Ufficio Apprendistato di Alta Formazione e Ricerca); illustrare le opportunità (incentivi) che la legge offre alle imprese per concretizzare il collegamento con l’Università (Apprendistato, Tirocini).
− Residenza universitaria di Viale La Plaja
Siamo nella fase di stipula della Convenzione tra l’ERSU e il Comune di Cagliari. Il progetto dovrebbe concludersi a settembre 2017.

− Relazione del Presidio della Qualità.
Sono state presentate le azioni effettuate. La Relazione annuale del Presidio della Qualità è consultabile al link http://people.unica.it/pqa/files/2016/03/Relazione-Annuale-PQA-2015-Finale.pdf

− Avvio del processo di Pianificazione Strategica dell’Ateneo 2016-2021.
L’obiettivo è quello di rafforzare il senso di appartenenza di tutte le componenti del personale dell’Ateneo attraverso l’assegnazione di obiettivi di struttura e individuali per contribuire alla attuazione delle strategie dell’Ateneo, impostando processi decisionali e sistemi informativi per guidare le scelte degli organi di governo e accrescere la capacità di soddisfare la domanda degli utenti e dei portatori d’interessi in un contesto competitivo.

 

Parte A
1. Programmazione P.O.
Con nota del 15/03/2016 (prot. n. 3672) il MIUR ha dettato le disposizioni in tema di reclutamento per l’anno 2016 e invitato gli Atenei a procedere, in caso di disponibilità residua di Punti Organico, alla conferma o alla rimodulazione delle programmazioni già effettuate (rif. anni 2012, 2013 e 2014); nonché procedere alla programmazione dei Punti Organico assegnati per l’anno 2015.
Si approva quindi la proposta formulata dal Rettore per la rimodulazione dei 16,97 P.O. residui degli anni 2012-2013-2014, con la precisazione che potrà essere attuata solo in parte nel corrente anno perché, a causa delle limitate risorse finanziarie dell’Ateneo, solo 11,80 P.O. sono utilizzabili con la disponibilità di budget attualmente quantificata per l’anno 2016.
Si approva inoltre la proposta formulata dal Rettore per l’utilizzo degli 11,80 P.O. residui degli anni 2012-2013-2014 per cui è presente la disponibilità di risorse finanziare nel budget 2016. In particolare, la ripartizione è la seguente:
− 2,30 P.O. per il Personale T.A. (1,50 P.O. per 5 categoria D; 0,75 P.O. per 3 categoria C; 0,05 P.O. non utilizzabili per altri ruoli)
− 1,50 P.O. per i Ricercatori TD (3 Ricercatori TDb)
− 8,00 P.O. per Professori Ordinari e Associati (riservati esterni: 2,10 P.O. per 3 Associati / valutative per interni 3,80 di cui 1,20 P.O. per 4 Ordinari e 2,60 P.O. per 13 Associati / procedure selettive libere: 2,10 P.O. di cui 0,90 P.O. per 3 Ordinari e 1,20 P.O. per 6 Associati).
Si approva infine la proposta formulata dal Rettore per la programmazione, e il relativo caricamento sul sito PROPER, dei 19,06 P.O. assegnati per il 2015, con la precisazione che gli stessi non sono utilizzabili nell’anno corrente per mancanza di risorse finanziarie nel budget 2016. In particolare, la ripartizione è la seguente:
− 3,06 P.O. per il Personale T.A. (2,25 P.O. sospesi per mobilità province e Croce Rossa Italiana; 0,80 P.O. per concorsi e assunzioni Personale T.A.; 0,01 P.O. inutilizzabili per altri ruoli)
− 8,00 P.O. per i Ricercatori TD (16 Ricercatori TDb)
− 8,00 P.O. per Professori Ordinari e Associati (riservati esterni: 2,10 P.O. per 3 Associati / valutative per interni 3,80 di cui 1,20 P.O. per 4 Ordinari e 2,60 P.O. per 13 Associati / procedure selettive libere: 2,10 P.O. di cui 0,90 P.O. per 3 Ordinari e 1,20 P.O. per 6 Associati).

2. Prime direttive sulla chiusura, sui vincoli di utilizzo delle disponibilità residue dei progetti di ricerca e cooperazione a finanziamento esterno valutati al costo (altrimenti detti “cost to cost”) gestiti dai Dipartimenti.
Il Consiglio di Amministrazione delibera di adottare, per i progetti di ricerca e cooperazione dei Dipartimenti a finanziamento esterno per i quali è prevista la rendicontazione di costi figurativi e la gestione con il metodo del “cost to cost”, le seguenti regole in tema di:
− vincoli e disponibilità residue;
− copertura di eventuali perdite;
− definizione delle date nei progetti tipo cost to cost.
Inoltre, non appena saranno disponibili i dati sui progetti dipartimentali per i quali i rendiconti non sono ancora stati approvati dall’ente finanziatore, il Consiglio farà le opportune valutazioni e assumerà una nuova delibera sulle percentuali e le modalità di vincolo e di accantonamento di una quota a un fondo rischi sui progetti presso ciascun Dipartimento.

3. Finanziamento budget dei Corsi di Laurea per le professioni sanitarie – esercizio 2016.
In considerazione del fatto che i Corsi di Laurea per le professioni sanitarie, attivati presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo, necessitano di una previsione di finanziamento nel budget per il loro normale funzionamento, il Consiglio di Amministrazione delibera di provvedere al finanziamento di tali CdL per l’esercizio 2016, per un importo pari a € 694.588,77, con la creazione di un progetto tipo cost to cost.

4. Modifica Regolamento per la disciplina delle attività svolte dal personale Docente e dal personale Tecnico Amministrativo con finanziamenti esterni.
Si esprime parere favorevole sulle modifiche degli art. 6, 7 bis e 9 del “Regolamento per la disciplina delle attività svolte dal personale docente e tecnico amministrativo con finanziamenti esterni”, che riguardano, sinteticamente: le percentuali di prelievo sui progetti di ricerca e cooperazione a finanziamento esterno a favore del bilancio di Ateneo e della dotazione dipartimentale; eventuali compensi a favore dei docenti e ricercatori nell’ambito dei progetti di ricerca e la disciplina transitoria. Quest’ultima, si applica a tutti i progetti di nuova iscrizione nella contabilità di Ateneo a partire dal 1 gennaio 2016, nonché a tutti i progetti in essere alla data di entrata in vigore delle norme così modificate, con esclusione dei progetti approvati o ammessi a finanziamento anteriormente al 08/03/2013, ai quali continua ad applicarsi la previgente disciplina regolamentare.
Eventuali rimborsi dei versamenti già effettuati dai Dipartimenti su singoli progetti, sulla base della vigente disciplina, saranno valutati caso per caso dal Consiglio di Amministrazione.
Un elemento molto importante riguarda, in particolare, l’aspetto relativo al fatto che “nel caso di finanziamento di progetti di ricerca e cooperazione a finanziamento esterno, l’utilizzo delle risorse finanziarie, rimborsate direttamente dall’ente finanziatore, deve prevedere che… una quota del 1% venga destinata al Fondo per il trattamento accessorio del personale tecnico amministrativo”. Le altre quote riguardano: un 3% destinato al bilancio dell’Ateneo e una quota non superiore al 1,25% destinata dal responsabile scientifico del progetto all’Ateneo al fine di incrementare la dotazione del Dipartimento di riferimento.

5. Attività edilizia: Impermeabilizzazione e isolamento termico terrazze Edificio Facoltà Ingegneria e Architettura – Padiglioni di Architettura e Urbanistica e Padiglioni grandi modelli.
Si delibera di approvare il progetto e il quadro economico dell’appalto e di autorizzare l’affidamento mediante procedura negoziata senza pubblicazione del bando (artt. 122, comma 7, e 57 comma 6 del Codice dei contratti pubblici).

6. Attività edilizia: Attuazione programma interventi edilizi 2016-2018 – Punto n. A060 del budget investimenti: Lavori di manutenzione dei parcheggi e di miglioramento della sicurezza dell’area antistante la Casa dello Studente.
Si delibera di approvare il progetto e il quadro economico dell’appalto e di autorizzare l’affidamento mediante procedura negoziata senza pubblicazione del bando (artt. 122, comma 7, e 57 comma 6 del Codice dei contratti pubblici).

7. Attività edilizia: Programma Regionale di Sviluppo – Piano Regionale delle Infrastrutture – Accordo di Programma Quadro (APQ) Rafforzato “Infrastrutture strategiche regionali per la conoscenza” interventi cofinanziati dal Fondo di Sviluppo e Coesione FSC 2007-2013: UNICA 01.02 Razionalizzazione strategica della Cittadella Universitaria – di Monserrato – Appalti per la progettazione e l’esecuzione: a) dei lavori di implementazione con microregolazione termo igrometrica dell’impianto di climatizzazione e di realizzazione dell’impianto di produzione di acqua tecnica refrigerata nei piani seminterrato e rialzato destinati al CeSAR del nuovo edificio di Monserrato; b) dei lavori di realizzazione di una sistema centralizzato di distribuzione dei gas ad elevata purezza al servizio dei laboratori polifunzionali.
Si delibera di approvare la progettazione preliminare e autorizzare l’espletamento, per ciascun intervento, di una gara d’appalto integrato di progettazione e di esecuzione ai sensi dell’art. 53, c. 2, lett. c) del D. Lgs. 163/2006, previo invito a partecipare di n. 5 operatori economici qualificati nella categoria di riferimento, ai sensi del combinato disposto degli artt. 122, comma 7 e 57, comma 6, del D.Lvo cit..

8. Attività edilizia: Programma Regionale di Sviluppo – Piano Regionale delle Infrastrutture – Accordo di Programma Quadro (APQ) Rafforzato “Infrastrutture strategiche regionali per la conoscenza” interventi cofinanziati dal Fondo di Sviluppo e Coesione FSC 2007-2013: UNICA 04. Polo Universitario di Cagliari – Razionalizzazione e potenziamento delle strutture disponibili nel Campus urbano del Comune di Cagliari – indagini strutturali integrative e geotecniche finalizzate alla riqualificazione e al riuso della ex Clinica Pediatrica.
Approvato.

9. Autorizzazione alla spesa per l’attivazione di n. 2 contratti a tempo determinato di Cat. D e Cat. C per le esigenze della Direzione Acquisti, Appalti e Contratti e per la Direzione per le Opere Pubbliche e le Infrastrutture.
Tali richieste si sono rese necessarie in quanto la risorsa assegnata alla Direzione Acquisti, Appalti e Contratti, (attingendo dalla graduatoria del Concorso Pubblico D/APPALTI) ha presentato le dimissioni in anticipo rispetto alla scadenza del contratto, mentre, per la Direzione per le Opere Pubbliche e le Infrastrutture, la richiesta si è resa necessaria perchè la risorsa assegnata è risultata vincitrice di altro concorso pubblico e verrà quindi posta in aspettativa senza assegni per il periodo di prova presso la nuova Pubblica Amministrazione.
Si delibera di autorizzare la spesa.

10. Dottorati di ricerca.
Con la nota prot. n. 6363 dell’11.3.2016 sono state trasmesse dal MIUR le “Indicazioni operative sulle procedure di accreditamento dei dottorati A.A. 2016/2017 – XXXII ciclo”. Le proposte dei corsi di dottorato, già accreditati o da accreditare, da attivare nell’A.A. 2016/2017, dovranno essere trasmesse al MIUR e all’ANVUR, attraverso l’Anagrafe dottorati CINECA, entro il termine del 15/04/2016.
Si delibera di:
− approvare la proposta di ripartizione delle 88 borse di studio necessarie per l’attivazione dei corsi di dottorato;
− approvare la proposta di finanziamento delle 88 borse, alle quali sono da aggiungere quelle stanziate da alcuni Dipartimenti, con le risorse: 1) fondi ministeriali dedicati ai dottorati di ricerca e fondi di bilancio; 2) risorse del P.O.R. Sardegna F.S.E. 2014-2020, qualora si addivenisse alla stipula della convenzione con la Regione Sardegna in data antecedente alla pubblicazione del bando di concorso per l’ammissione ai dottorati; 3) in subordine, qualora non si verificasse la condizione di cui al precedente punto 2, con fondi del bilancio di Ateneo;
− approvare la proposta di finanziamento di 1 borsa di studio per il XXXII ciclo del corso di dottorato in Bioingegneria e Robotica – Bioengineering and robotics dell’Università di Genova, di cui l’Ateneo è sede convenzionata, con l’impegno del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica di mettere a disposizione ulteriori 2 borse;
− approvare la previsione dell’obbligo, per ogni corso di dottorato, di riservare un posto coperto da borsa a candidati in possesso di cittadinanza straniera e di titolo di studio conseguito all’estero;
− dare mandato al Rettore: di apportare alla ripartizione delle borse le modifiche che si rendessero necessarie; di determinare il numero dei posti da bandire, nel rispetto del limite indicato dal Ministero; di porre in essere tutti gli atti necessari alla conclusione dell’iter amministrativo per l’approvazione delle proposte di dottorato in tempo utile per la trasmissione delle stesse al MIUR e all’ANVUR entro il termine del 15.4.2016; di avviare il processo di riorganizzazione e razionalizzazione dell’offerta di alta formazione legata ai dottorati di ricerca, da rendere esecutivo a decorrere dal XXXIII ciclo (A.A. 2017/2018).

11. Delega al Magnifico Rettore per l’autorizzazione all’acquisizione mediante procedura autonoma dei beni e servizi presenti nelle convenzioni CONSIP qualora non siano idonei al soddisfacimento dello specifico fabbisogno dell’amministrazione per mancanza di caratteristiche essenziali.
Si delibera la delega.

12. Modifica del Regolamento per il conferimento di assegni di ricerca.
La revisione concerne sia aspetti stilistici, per cui il testo vigente viene riformulato in più punti in chiave di semplificazione e maggiore chiarezza, sia aspetti sostanziali, per cui il testo vigente viene parzialmente o totalmente emendato: art. 1 “Conferimento” (ove si propone di riformare la programmazione degli assegni) art. 5 “Valutazione annuale dell’attività di ricerca e rinnovi” (ove si propone di adeguare la disciplina del rinnovo, in questo caso valutando fra l’altro, l’opportunità di non applicare clausole più restrittive rispetto a quanto già previsto dalla normativa nazionale, anche tenendo conto dell’ulteriore modifica apportata all’art. 22 della L. 240/2010 in materia di durata complessiva degli assegni di ricerca che, con D.L. n. 192 del 31.12.2014 convertito con L. n° 11 del 27/02/2015, è stata prorogata di due anni e quindi portata da quattro a sei anni).
Si delibera di esprimere parere favorevole alle modifiche proposte.

13. Programmazione assegni istituzionali 2016.
Si delibera il nuovo bando di n. 27 assegni di ricerca istituzionali, di cui quattro per la presentazione di progetti di ricerca su tematiche di rilevante interesse istituzionale:
− La figura di Antonio Gramsci quale patrimonio identitario e culturale per lo sviluppo del territorio;
− Sistema integrato di elaborazione di dati a supporto delle decisioni;
− Soluzioni innovative per il miglioramento dell’efficienza energetica del Polo Universitario di Monserrato;
− Comunicazione e divulgazione del patrimonio culturale e scientifico dell’Ateneo finalizzate all’orientamento.

14. Liquidazione APRAS S.c.ar.l..
Si delibera di dare mandato al Rettore di deliberare la messa in liquidazione del “Centro di Competenza Tecnologica su Analisi e Prevenzione del Rischio Ambientale della Sardegna” APRAS s.c.a r.l. nonché di deliberare, in sede assembleare, il recesso dalla società consortile a responsabilità limitata “Impresambiente” eventualmente anche rinunciando in tutto o in parte alla quota di partecipazione.

 

Parte B
15. Variazioni di budget economico (finanziamento progetto “RIEBO Bando Maciste Terra” del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente).
16. Variazione di budget economico (finanziamento progetto di ricerca bando PIA, quota ricerca industriale, Responsabile Scientifico Prof.ssa Ernestina Giudici – Dipartimento di Scienze Economiche ed Aziendali).
17. Modifica Regolamento per le missioni in Italia e all’estero.
18. Modifica Regolamento per l’organizzazione e il funzionamento dei centri di servizio dell’Ateneo.
19. Attivazione di una selezione pubblica per il reclutamento di un ricercatore TDA presso il Dipartimento di Scienze mediche “M. Aresu” per il settore concorsuale 06/D6 (profilo MED/26), finanziato con fondi esterni.
20. Attivazione di una selezione pubblica per il reclutamento di un ricercatore TDA presso il Dipartimento di Matematica e Informatica per il settore concorsuale 01/B1 (profilo INF/01), finanziato con fondi esterni.
21. Approvazione della proposta di chiamata del candidato idoneo della procedura di chiamata selettiva, riservata agli esterni, di un professore associato presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura.
22. Approvazione della proroga del contratto del Dott. Giuseppe Viglialoro, ricercatore TDA in scadenza nel mese di aprile 2016.
23. Nomina Rappresentante dell’Università nel Consiglio Direttivo del Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Ingegneria delle Georisorse (CINIGEO).
24. Liquidazione Consorzio Interuniversitario per lo Sviluppo delle Scienze Odontostomatologiche.

Considerato che le istruzioni inserite nella Parte B sono quelle per le quali si ritiene non necessaria un’illustrazione verbale del contenuto e la successiva esplicita discussione, poiché non vi è stata alcuna richiesta espressa da parte di uno o più componenti del Consiglio in tal senso, le istruzioni sono state tutte approvate.